Introduzione ai problemi di scheduling

  1. Obiettivi
  2. Caratteristiche di uno schedulatore
  3. Esempi di problemi di schedulazione
  4. Principali elementi dei problemi di schedulazione
  5. Definizione di schedule e notazioni
  6. Schedulazione e simulazione
  7. Misure di prestazione
  8. Ipotesi esemplificative di base per problemi di schedulazione
  9. Metodologie di risoluzione
  10. Problemi di schedulazione
  11. Approcci di schedulazione
  12. Approcci di dispatching basati su regole
  13. Profili di classificazione
Simulazione di job shop

  1. Arrivi degli ordini
  2. Tempi di servizio e set-up
  3. Numero di macchine
  4. Job routing
  5. Utilizzo delle macchine e dello shop
  6. Date di scadenza
  7. Regole di priorita’
  8. Risultati per i criteri basati sul completion-time
  9. Risultati collegati alle date di scadenza
  10. Risultati relativi ai criteri basati sui costi
  11. Risultati relativi ad alcune estensioni del modello elementare
Schedulazione basata sulla simulazione: applicazione

  1. Raccolta dati e modelli di simulazione
  2. Sperimentazione e risultati della simulazione
  3. Uso continuativo dei modelli di simulazione per il carico degli shop
A case study: the success of scheduling implementation at HEATCRAFT, INC

  1. Download and upload dei dati
  2. Varieta dei componenti
  3. Tempi di set-up dipendenti dalla sequenza
  4. Problemi di utilizzazione delle risorse
  5. Processi di work-in e tempi di attesa
  6. Aggiornamenti dinamici
  7. Problemi di implementazione
Quando usare la schedulazione o la simulazione

  1. Programma passo dopo passo per l'implementazione della schedulazione
  2. Ruolo della simulazione nella schedulazione
  3. Osservazioni conclusive
  4. Tecniche avanzate: nuove frontiere
Controllo avanzamento produzione

  1. Criticita e obiettivi aziendali
  2. Definizione base dati
  3. L’architettura
  4. Stampa documentazione di reparto
  5. Dichiarazione manuale/automatica della produzione
  6. Analisi dei risultati
  7. Export dei dati al gestionale