Gestione dei processi produttivi
Tempi aziendali
Vytisknout  studijní materiál

Definizione e Suddivisione del Lead Time

Quando si parla di lead time si intende genericamente un intervallo di tempo. Generalmente il concetto di lead time puo essere applicato a qualsiasi tipo di intervallo di tempo correlato con un’attivita di produzione (lead time di attraversamento, di approvvigionamento, di lavorazione, etc…); in questo contesto assume, quindi, il significato di tempo intercorrente fra l’inizio della prima operazione e la fine dell’ultima. Quando non espressamente specificato per lead time si intende quello di attraversamento pari al tempo che intercorre tra l’arrivo di un ordine e l’istante di consegna al cliente.

Lead Time = LT = TC - TAO

Dove:

TA0 = Istante arrivo ordine

TC = Istante di consegna al cliente

La definizione di lead time ricorrera piu volte nel corso degli altri moduli, applicata, di volta in volta, a contesti differenti.

Suddivisione del Lead Time di Attraversamento

TV = Tempo di vestizione dell’ordine

e’ somma di:

T’V = Tempo di “progettazione” dell’ordine

T’’V = Tempo di acquisizione materie prime e di attesa in portafoglio ordini

TP= Tempo di produzione

e’ somma di:

TL = Tempi di lavorazione

TA = Tempi di attesa inter-operazionali

Completano il Lead Time

TI = Tempo di immagazzinamento

TT = Tempo di trasporto

La suddivisione del lead time di attraversamento risulta di fondamentale importanza al fine di capire quali sono le attivita in cui l’azienda puo perdere valore. Un’attenta attivita di gestione del flusso logistico, inteso sia come materiali che come informazioni, non puo prescindere da questa conoscenza. Ogni impresa che si concentri in modo sistematico sulla generazione di valore dovra necessariamente confrontarsi, sia internamente che esternamente, con questa struttura aggregata, al fine di operarne un controllo puntuale e preciso.

Importanza del Controllo

Se non posta sotto attento controllo la struttura aggregata del lead time puo’ degenerare lasciando prevalere i tempi morti, privi di valore aggiunto, su quelli attivi con conseguente riduzione del valore di flusso (legato alla generazione di valore). Ogni reparto produttivo, linea, fornitore, terzista, conto lavorista, etc…, contribuiscono per una frazione all’allungamente del lead time. Solo un’attenta opera di supervisione di quest’ultimo garantisce, pero, di riconoscere ritardi critici in grado di inficiare il valore aziendale.

In sintesi, se volessimo aggregare i tempi sopra evidenziati, scopriremmo che l’assenza di valore aggiunto, quel valore cioe non percepito dal cliente e quindi non corrisposto sul prezzo finale di vendita, corrisponde generalmente ad una frazione molto signifcativa del lead time di attraversamento. Miglioramente sul tempo direttamente operativo hanno solitamente costi elevatissimi e, comunque, garantiscono, a fronte di uno sforzo non banale, miglioramente percentuali esigui. Una buona logistica industriale puo ridurre l’influenza dell’assenza di valore aggiunto operando laddove il miglioramento percentuale puo essere piu forte e solitamente permette di ottenere tale miglioramento a costi molto piu contenuti. L’efficienza di un buon sistema informativo di supporto, come vedremo, e in grado di supportare questo processo di miglioramento agendo sulla qualita dell’informazione.